Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Cooperazione allo sviluppo

I rapporti bilaterali tra Italia e Qatar sono caratterizzati da profonda amicizia e da intensi scambi commerciali.

La cooperazione politica con il Qatar ha visto un importante intensificazione negli ultimi anni, confermata anche dalla visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Doha nel gennaio 2020 e dalla visita dell’Emiro del Qatar Tamim bin Hamad Al Thani a Roma nel febbraio 2023. Inoltre, vi sono stati frequenti incontri tra i Ministri degli Esteri che hanno dato vita nel dicembre del 2020 ad un Memorandum d’Intesa bilaterale sul Dialogo Strategico, volto a fortificare ulteriormente le relazioni bilaterali e diplomatiche in aree di comune interesse. Oltre a ciò, anche nel settore della difesa si è registrato un rafforzamento della cooperazione politica, grazie ai diversi incontri dei Ministri della Difesa e la percezione dell’Italia come un partner leale nel paese del Golfo. Questi rapporti bilaterali ottimi hanno garantito una cooperazione sempre più stretta tra Italia e Qatar, oltre ad aver attratto molte aziende italiane ad operare nel territorio qatarino e stimolato gli investimenti qatarini nel nostro Paese.

STRUTTURA ISTITUZIONALE, POPOLAZIONE ED INDICATORI SOCIALI

  • SUPERFICIE: 11.571 Kmq.
  • FORMA DI STATO: Monarchia costituzionale.
  • CAPITALE: Doha.
  • ALTRE CITTA’: Al Khor, Dukhan, Al Wakrah, Ar Rayyan, Umm Said (Mesaieed).
  • NOME UFFICIALE: Dawlat Qatar (Stato del Qatar).
  • CAPO DELLO STATO: Emiro S.A. Sceicco Tamim bin Hamad Al Thani (dal 2013).
  • PRIMO MINISTRO E MINISTRO DEGLI ESTERI Sceicco Mohammed bin Abdulrahman Al-Thani.
  • POTERE LEGISLATIVO: Parte del potere legislativo è demandato all’organo assembleare (Consiglio della Shura, composto da 45 membri, 30 dei quali eletti a suffragio universale per La prima volta nel 2021 e 15 nominati dall’Emiro). Parte del potere legislativo viene mantenuto dall’Esecutivo.
  • SISTEMA GIURIDICO: Basato sulla Costituzione, promulgata nel giugno 2004 ed entrata in vigore nel giugno 2005.
  • SUFFRAGIO: Universale, a partire dai 18 anni, per l’elezione di 30 dei 45 membri del Consiglio della Shura.
  • PARTECIPAZIONE AD ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI: ABEDA, ACC, AFESD, AMF, FAO, G-77, GCC, IAEA, IBRD, ICAO, ICC, ICRM, IDB, IFAD, IFRCS, ILO, IMF, IMO, Interpol, IOC, IPU, ISO, ITU, LAS, MIGA, NAM, OAPEC, OAS (observer), OIC, OPCW, PCA, UN, UNCTAD, UNESCO, UNIDO, UPU, WCO, WHO, WIPO, WMO, WToO, WTO.
  • POPOLAZIONE: 2,7 milioni di abitanti (stima 2023).
  • CITTADINANZA: cittadini qatarini 11,6%; cittadini non-qatarini 88,4%.
  • RELIGIONE: L’Islam è la religione dello Stato (65.5 % della popolazione). Presenti anche Induismo (15.4%), Cristianesimo (14.2%), Buddhsimo (3.3%) e alter religioni (1.9%).
  • LINGUE: L’arabo è lingua ufficiale del Paese; largamente utilizzato come lingua veicolare è l’inglese.