This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

MOBILITA’ PER IL QATAR

Date:

06/15/2022


MOBILITA’ PER IL QATAR

COVID-19 – INGRESSO IN QATAR. REGOLE IN VIGORE A PARTIRE DALLE ORE 19.00 LOCALI DEL 16.03.2022

La possibilità di ingresso nel Paese è consentita sia ai cittadini stranieri residenti (in possesso di permesso di soggiorno del Qatar), ai loro familiari in possesso di “family visa” e ai cittadini stranieri temporaneamente in Qatar per affari e turismo.

Le misure che regolano l'ingresso in Qatar (consultabili in forma completa sul sito del Ministero della Salute Pubblica locale al sito https://covid19.moph.gov.qa/EN/travel-and-return-policy/Pages/default.aspx  ) prevedono procedure basate sui seguenti criteri:-

- POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO (QID), DI VISTO DI INGRESSO O DI VISTO ALL’ARRIVO;

IMMUNIZZAZIONE DAL COVID-19 ATTRAVERSO:

  1. VACCINAZIONE CON UN VACCINO RICONOSCIUTO IN QATAR, una volta trascorsi 14 giorni dalla seconda dose (Pfizer BioNTech, Moderna e Oxford-Astrazeneca), dalla dose unica (Janssen/Johnson&Johnson) o dalla dose booster. A partire da quel momento il vaccino è valido 9 mesi. Nel caso di dose booster, il vaccino è valido per 12 mesi da tale dose. Il certificato vaccinale, se rilasciato all'estero, deve specificare l’identità della persona (generalità corrispondenti al passaporto), il tipo di vaccino e il numero di serie, la data di somministrazione, logo e timbro dell’autorità competente;
  2. VACCINAZIONE CON UN VACCINO CONDIZIONATAMENTE RICONOSCIUTO. I vaccini Sinopharm, Sinovac, Sputnik V e Covaxin sono accettati e ritenuti validi dai 14 giorni successivi alla seconda dose per 6 mesi solo sulla base dell’esito di un test sierologico non più vecchio di 30 giorni che rilevi la presenza di anticorpi. In caso di impossibilità a svolgere un test sierologico o in caso di esito negativo del test, sarà necessario sottoporsi a quarantena di 5 giorni. Sono invece pienamente riconosciuti nel caso in cui alle due dosi abbia fatto seguito una terza dose di vaccino Pfizer o Moderna, senza necessità di test sierologico;
  3. GUARIGIONE avvenuta in Qatar o all’estero nei 9 mesi precedenti, certificata attraverso il risultato ufficiale di un test di laboratorio che provi la passata infezione.

- PAESE DI ORIGINE DEL VIAGGIO. Le Autorità del Qatar hanno individuato due categorie di Paesi a seconda del rischio epidemiologico: tutti i Paesi sono adesso ritenuti a basso rischio ad esclusione di quelli inseriti in un’apposita lista rossa (consultabile al seguente link: https://covid19.moph.gov.qa/EN/Documents/PDFs/RED-LISTED-COUNTRIES.pdf ). Al momento in cui si scrive (14 giugno 2022), tale lista include Bangladesh, Egitto, Georgia, India, Giordania, Nepal, Pakistan, Filippine e Sri Lanka. L’Italia è quindi da considerarsi Paese a basso rischio.

PER TUTTI I VISITATORI IN PARTENZA PER IL QATAR:

- Obbligo pre-registrazione elettronica per i non residenti. Prima della partenza dall’estero coloro che non sono residenti in Qatar devono obbligatoriamente caricare sul sito internet www.ehteraz.gov.qa o sull’App Ehteraz (per tracciamento di spostamenti e contatti) la documentazione ufficiale richiesta per ottenere l’autorizzazione al viaggio da presentare all’imbarco e alla Autorità di frontiera all’arrivo in Qatar. I documenti da caricare sono passaporto e certificato vaccinale.

- Se in possesso di Green Pass europeo che risulti da apposita app (nel caso italiano, le app “IO” e “Immuni”), si è esentati dalla pre-registrazione. Il riconoscimento del pass europeo vale tuttavia ai soli fini dell’ingresso in Qatar, e non sostituisce l’app Ehteraz, il cui utilizzo continua ad essere richiesto una volta giunti nel Paese per l’ingresso in tutti gli edifici aperti al pubblico.

- Se titolari di permesso di soggiorno in Qatar la procedura di pre-registrazione è facoltativa.
Non è più richiesto il caricamento sull’applicazione del risultato del test PCR da effettuare nei casi indicati entro le 48 ore dalla partenza per il Qatar. I passeggeri sono in ogni caso tenuti a presentare copia originale dell’esito negativo del test PCR alla compagnia aerea prima dell’imbarco.

- Obbligo di compilazione Undertaking & Acknowledgment Form

https://covid19.moph.gov.qa/EN/Documents/PDFs/Declaration-Acknowledgement-Undertaking-Form-V6-English-SG.pdf Tale requisito non è necessario nel caso di titolari di permesso di soggiorno provenienti da Paesi a rischio basso che abbiano svolto il ciclo vaccinale in Qatar.

- Obbligo Application Ehteraz. All’arrivo in Qatar è fatto obbligo di attivare l'Application Ehteraz su cellulare smartphone (Android 6 o superior/IOS 13.5 o superiore) con SIM locale (Ooredoo o Vodafone) o internazionale.

1. PARTENZE DA PAESI A BASSO RISCHIO (TRA CUI L’ITALIA)

A - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO CONSIDERATI IMMUNI (PER VACCINAZIONE O GUARIGIONE).

- Non devono sottoporsi a PCR test in partenza dall’Italia o altro Paese a basso rischio.

- Devono sottoporsi a test rapido antigenico entro le 24 ore successive all’arrivo in Qatar in cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato.

- Sono esenti dalla quarantena all’arrivo in Qatar.

B - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO NON CONSIDERATI IMMUNI.

- Non devono sottoporsi a PCR test in partenza dall’Italia o altro Paese a basso richio.

- Devono sottoporsi ad un periodo di isolamento domiciliare di 5 giorni dall’arrivo in Qatar.

- Devono sottoporsi a test PCR entro le 24 ore dall’ingresso in Qatar, più un ulteriore test rapido antigenico al quinto giorno di isolamento domiciliare, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato.

C – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO CONSIDERATI IMMUNI (PER VACCINAZIONE O GUARIGIONE)

- Sottoporsi a test PCR nelle 48 ore precedenti alla partenza per il Qatar

- In alternativa, se residenti nel Regno Unito, in Paesi dell'Unione Europea o nei Paesi del Consiglio di Cooperazione del Golfo (Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman) e in possesso di certificato di immunità risultante da apposita applicazione governativa (ad esempio, per l’Italia, “IO” o “Immuni”), si è esentati dal test PCR precedente alla partenza, a patto di eseguire un test antigenico rapido nelle 24 ore successive all'ingresso nel Paese.

- Sono esenti dalla quarantena.

D – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO NON CONSIDERATI IMMUNI

- Devono sottoporsi a test PCR nelle 48 ore precedenti alla partenza per il Qatar.

- Devono sottoporsi ad un periodo di isolamento di 5 giorni se sono parenti di primo grado di un residente (inclusi figli sotto i 18 anni di età), a condizione che la parentela e la residenza siano provate. La quarantena può essere svolta in COVID Hotel o mediante isolamento domiciliare.

- Devono sottoporsi ad un ulteriore test rapido antigenico al 5 giorno di isolamento, con costi a carico dell’interessato.

2. PARTENZE DA PAESI IN RED LIST

A - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO CONSIDERATI IMMUNI (PER VACCINAZIONE O GUARIGIONE).

- Non devono sottoporsi a PCR test in partenza dall’Italia o altro Paese a basso rischio.

- Devono sottoporsi a test rapido antigenico entro le 24 ore successive all’arrivo in Qatar in cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato.

- Sono esenti dalla quarantena all’arrivo in Qatar.

B - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO NON CONSIDERATI IMMUNI.

- Devono sottoporsi a test PCR nelle 48 ore precedenti alla partenza per il Qatar.

- Devono sottoporsi ad un periodo di isolamento in COVID Hotel di 5 giorni, con costi a carico dell’interessato e prenotazione obbligatoria tramite il sito https://www.discoverqatar.qa/welcome-home/ .

- Devono sottoporsi a test rapido antigenico al 5 giorno di isolamento in COVID Hotel, con costi a carico dell’interessato.

C – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO CONSIDERATI IMMUNI (PER VACCINAZIONE O GUARIGIONE).

- Devono sottoporsi a test PCR nelle 48 ore precedenti alla partenza per il Qatar.

- Devono sottoporsi ad un periodo di isolamento in COVID Hotel di un giorno, con costi a carico dell’interessato e prenotazione obbligatoria tramite il sito https://www.discoverqatar.qa/welcome-home/ .

- Devono sottoporsi a test rapido antigenico al primo giorno di isolamento in COVID Hotel, con costi a carico dell’interessato.

D – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO, NON CONSIDERATI IMMUNI.

L’ingresso in Qatar NON è consentito.

--- REGIME GENERALE PER I MINORI DI 12 ANNI ---

Per i minori di 12 anni non vaccinati, si applica lo stesso regime in vigore per i genitori (se questi ultimi sono vaccinati, anche i figli minori seguono le regole previste per i vaccinati), e non dovranno obbligatoriamente svolgere un test PCR pre-partenza ma unicamente un test rapido antigenico entro le 24 ore dall’arrivo.

Per quanto riguarda il test, i residenti in Qatar potranno svolgerlo presso qualsiasi laboratorio pubblico o privato, mentre i visitatori devono effettuarlo obbligatoriamente nel luogo di arrivo (aeroporto, porto, frontiera) oppure – se previsto – nell’Hotel dove si svolge la quarantena.

------------------------------------

Si informa che, per tutte le categorie sopraelencate, all’arrivo all’aeroporto di Doha le Autorità sanitarie locali si riservano la possibilità di sottoporre a campione a test rapido o PCR specialmente (ma non esclusivamente) coloro che manifestano sintomi da COVID-19 e coloro che provengono da Paesi con elevato numero di infezioni.

Tutti coloro che transitano all’aeroporto di Doha hanno l’obbligo di avere un PCR test negativo pre-partenza se richiesto dal Paese di destinazione finale del passeggero. Sono previsti controlli sanitari a campione, cui non ci si può rifiutare di sottoporsi.

Per ulteriori informazioni di viaggio si prega di consultare direttamente il sito internet di Qatar Airways: https://www.qatarairways.com/en/travel-alerts/requirements.html 

 


499