Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione Politica

 

Cooperazione Politica

Per un approfondimento sulla storia del Qatar ed il suo patrimonio artistico-culturale e' possibile visitare il sito web Heritage of Qatar (solo in lingua inglese) creato congiuntamente dalla Carnegie Mellon Qatar Campus e dalla Virginia Commonwealth University in Qatar, con la collaborazione dell'Ufficio UNESCO di Doha.

I rapporti bilaterali tra Italia e Qatar sono ottimi.

Le Visite di Stato compiuta dall’Emiro Hamad bin Khalifa Al Thani in Italia nel luglio 2005 e da ultimo nell'aprile 2012, e la Visita di Stato in Qatar del Signor Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano (11-13 Novembre 2008) hanno contribuito a consolidarli ulteriormente, in coerenza alla politica di diversificazione degli interlocutori esterni adottata dal Qatar, al di là del tradizionale rapporto privilegiato con gli USA.

In tale contesto, particolarmente apprezzate dalle Autorità del Qatar sono state le posizioni assunte dall’Italia sul Processo di Pace in Medio Oriente, come anche il costante richiamo al concetto di ownership per quanto attiene alle riforme ed alla democratizzazione del mondo arabo, in particolare in occasione della cosiddetta Primavera Araba che ha scosso la regione mediorientale nel 2011. Identita’ di vedute si e’ potuta registrare anche su tutti i principali dossiers regionali. Costante e continuo e’ il sostegno del Qatar alle candidature presentate dall’Italia nel corso degli ultimi anni.


STRUTTURA ISTITUZIONALE, POPOLAZIONE ED INDICATORI SOCIALI

  • SUPERFICIE: 11.437 Kmq
  • FORMA DI STATO: Monarchia Costituzionale
  • CAPITALE: Doha
  • ALTRE CITTA’: Al Khor, Dukhan, Al Wakrah, Ar Rayyan, Umm Said (Mesaieed)
  • NOME UFFICIALE: Dawlat Qatar
  • CAPO DELLO STATO: Emiro S.A. Sceicco Tamim bin Hamad Al Thani (dal 2013)
  • PRIMO MINISTRO: Sceicco Abdullah bin Nasser bin Khalifa Al Thani (anche Ministro dell'Interno)
  • MINISTRO DEGLI ESTERI: Khalid bin Mohammed Al Attiyah
  • POTERE LEGISLATIVO: La nuova Costituzione promulgata nel giugno 2004 ed entrata il vigore nel giugno 2005, ha demandato il Potere Legislativo al futuro Parlamento (composto da 45 membri 30 dei quali verranno eletti a suffragio universale). L’Emiro manterrà un parziale e temporaneo potere di veto sulla promulgazione delle leggi.
  • SISTEMA LEGALE: Basato sulla costituzione approvata nel giugno 2005
  • SUFFRAGIO: Universale, a partire dai 18 anni
  • PRINCIPALI PARTITI POLITICI: Non sono ammessi partiti politici
  • PARTECIPAZIONE AD ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI: ABEDA, ACC, AFESD, AMF, FAO, G-77, GCC, IAEA, IBRD, ICAO, ICC, ICRM, IDB, IFAD, IFRCS, ILO, IMF, IMO, Interpol, IOC, IPU, ISO, ITU, LAS, MIGA, NAM, OAPEC, OAS (observer), OIC, OPCW, OPEC, PCA, UN, UN Security Council (temporary), UNCTAD, UNESCO, UNIDO, UPU, WCO, WHO, WIPO, WMO, WToO, WTO
  • POPOLAZIONE: circa 2 milioni di abitanti (2013)
  • ASPETTATIVA DI VITA ALLA NASCITA: 72 anni (uomini); 77 anni (donne)
  • STRUTTURA ETNICA: Qatarini (15%); Altri Arabi (21%); Indiani (19%); Pakistani (19%); Iraniani (11%); Altri (15%). La legislazione sulla cittadinanza è particolarmente restrittiva
  • RELIGIONE: Musulmana 75%; Altro 25% (Cristianesimo ed Induismo). L’Islam è la religione di Stato. Nettamente maggioritario è il rito sunnita
  • LINGUE: L’arabo è lingua ufficiale del Paese; largamente utilizzato come seconda lingua l’inglese.

18