Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

MOBILITA’ PER IL QATAR

Data:

29/12/2021


MOBILITA’ PER IL QATAR

La possibilità di ingresso nel Paese è consentita sia ai cittadini stranieri residenti (in possesso di permesso di soggiorno del Qatar), ai loro famigliari in possesso di “family visa” e ai cittadini stranieri temporaneamente in Qatar per affari e turismo.

Le misure che regolano l'ingresso in Qatar (consultabili in forma completa sul sito del Ministero della Salute Pubblica locale al sito https://covid19.moph.gov.qa/EN/travel-and-return-policy/Pages/default.aspx)  prevedono procedure basate sui seguenti criteri:

- POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO (QID) O DI VISTO DI INGRESSO (per i temporanei);

- VACCINAZIONE ANTI COVID-19 con un vaccino riconosciuto in Qatar, una volta trascorsi 14 giorni dalla seconda dose (Pfizer BioNTech, Moderna e Oxford-Astrazeneca) o dalla dose unica (Janssen/Johnson&Johnson). A partire da quel momento il vaccino è valido 12 mesi. Il certificato vaccinale, se rilasciato all'estero, deve specificare l’identità della persona (generalità corrispondenti al passaporto), il tipo di vaccino e il numero di serie, la data di somministrazione, logo e timbro dell’autorità competente. I vaccini Sinopharm, Sinovac, Sputnik V e Covaxin (due dosi) sono accettati solo sulla base dell’esito di un test sierologico che rilevi la presenza di anticorpi. Sono invece pienamente riconosciuti nel caso in cui alle due dosi abbia fatto seguito una terza dose di vaccino Pfizer o Moderna.

- PAESE DI ORIGINE DEL VIAGGIO. Le Autorità del Qatar hanno individuato 3 categorie di Paesi a seconda del rischio epidemiologico, consultabili sul sito sul sito del Ministero della Salute Pubblica del Qatar https://covid19.moph.gov.qa/EN/travel-and-return-policy/Pages/default.aspx)

1. Paesi a rischio basso - COVID-19 Green List Countries

2. Paesi a rischio elevato - COVID-19 Red List Countries

3. Paesi a rischio elevato sottoposti a particolari condizioni – COVID-19 Exceptional Red List

L’Italia è attualmente in “lista verde” ma a decorrere dal 1 gennaio 2022 ore 18.59 (orario Qatar) entrerà in “lista rossa”.

PER TUTTI I VISITATORI IN PARTENZA PER IL QATAR:
- Obbligo pre-registrazione elettronica per i non residenti. Prima della partenza dall’estero coloro che non sono residenti in Qatar devono obbligatoriamente caricare sul sito internet www.ehteraz.gov.qa o sull’App Ehteraz (per tracciamento di spostamenti e contatti) la documentazione ufficiale richiesta per ottenere l’autorizzazione al viaggio da presentare all’imbarco e alla Autorità di frontiera all’arrivo in Qatar. I documenti da caricare sono passaporto e certificato vaccinale.

Per i titolari di permesso di soggiorno in Qatar tale procedura di pre-registrazione è facoltativa. Maggiori informazioni: https://hukoomi.gov.qa/en/service/pre-registration-system-for-those-coming-to-qatar .
Non è più richiesto il caricamento sull’applicazione del risultato del test PCR da effettuare nei casi indicati entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar. I passeggeri sono in ogni caso tenuti a presentare copia originale dell’esito negativo del test PCR alla compagnia aerea prima dell’imbarco.

- Obbligo di compilazione Undertaking & Acknowledgment Form https://covid19.moph.gov.qa/EN/Documents/PDFs/Declaration-Acknowledgement-Undertaking-Form-V6-English-SG.pdf  Tale requisito non è necessario nel caso di titolari di permesso di soggiorno provenienti da Paesi a rischio basso (green list) che abbiano svolto il ciclo vaccinale in Qatar.

- Obbligo Application Ehteraz. All’arrivo in Qatar è fatto obbligo di attivare l'Application Ehteraz su cellulare smartphone (Android 6 o superior/IOS 13.5 o superiore) con SIM locale (Ooredoo o Vodafone) o internazionale.

1. PARTENZE DA PAESI IN GREEN LIST
(TRA CUI L’ITALIA FINO AL 1 GENNAIO 2022 ore 18:59 ORARIO QATAR)

A - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO IN QATAR VACCINATI O CHE HANNO CONTRATTO IL COVID-19 IN QATAR CON CERTIFICAZIONE MEDICA LOCALE.

- Non devono sottoporsi a PCR test in partenza dall’Italia.

- Devono sottoporsi a test PCR entro le 36 ore successive all’arrivo in Qatar in cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato. I minori tra i 4 e gli 11 anni compiuti che viaggiano con uno o due genitori vaccinati devono sottoporsi al test PCR. I bambini fino a 3 anni di età che viaggiano con uno o due genitori vaccinati sono esentati.

- Sono esenti dalla quarantena all’arrivo in Qatar. Sotto i 12 anni sono esenti da quarantena solo se accompagnati da famigliari che hanno completato il ciclo di vaccinazione.

- In aggiunta, i passeggeri vaccinati con Sinopharm, Sinovac, Sputnik V o Covaxin devono effettuare un test sierologico per il rilevamento degli anticorpi nei 30 giorni antecedenti l’arrivo in Qatar. Qualora non sia possibile effettuare il test nel Paese di partenza, è prevista la quarantena domiciliare obbligatoria per 7 giorni.

B - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO IN QATAR NON VACCINATI O CHE NON HANNO COMPLETATO IL REGOLARE CICLO VACCINALE.
- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar.

- Devono sottoporsi ad una periodo di isolamento domiciliare di 7 giorni all’arrivo in Qatar.

- Devono sottoporsi a test PCR al 6 giorno di isolamento in cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato.

C – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO VACCINATI CON VACCINO RICONOSCIUTO IN QATAR O A CONDIZIONE CHE SIA CERTIFICATO

- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar. I minori tra i 4 e gli 11 anni compiuti che viaggiano con uno o due genitori vaccinati devono sottoporsi al test PCR. I bambini fino a 3 anni di età che viaggiano con uno o due genitori vaccinati sono esentati.

- Non devono sottoporsi a nuovo test PCR all’arrivo in Qatar.

- Sono esenti dalla quarantena. Sotto i 12 anni sono esenti da quarantena solo se accompagnati da famigliari che hanno completato il ciclo di vaccinazione.

- In aggiunta, i passeggeri i passeggeri vaccinati con Sinopharm, Sinovac, Sputnik V o Covaxin devono effettuare un test sierologico per il rilevamento degli anticorpi nei 30 giorni antecedenti l’arrivo in Qatar. Qualora non sia possibile effettuare il test nel Paese di partenza, è prevista la quarantena domiciliare obbligatoria per 7 giorni.

D – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO, NON VACCINATI CON VACCINO RICONOSCIUTO IN QATAR O CHE NON HANNO COMPLETATO IL CICLO VACCINALE
- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar (per tutte le fasce d’età).

- Devono sottoporsi ad una periodo di isolamento domiciliare di 7 giorni se sono parenti di primo grado di un residente (inclusi figli sotto i 18 anni di età). Devono sottoporsi ad un isolamento in Covid hotel di 7 giorni negli altri casi di parentela o se si trovano in Qatar con visto per turismo/affari.

- Devono sottoporsi a test PCR al 6 giorno di isolamento in cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato.

2. PARTENZE DA PAESI IN RED LIST (L’ITALIA PASSA IN RED LIST DALLE ORE 18.59 DEL 1 GENNAIO 2022, ORA LOCALE DEL QATAR)

A - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO IN QATAR VACCINATI O CHE HANNO CONTRATTO IL COVID-19 IN QATAR CON CERTIFICAZIONE MEDICA LOCALE.
- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar. I minori non vaccinati fino a 11 anni compiuti che viaggiano con uno o due genitori vaccinati devono sottoporsi al test PCR.
- Devono sottoporsi a test PCR entro le 36 ore successive all’arrivo in Qatar in cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato. I minori non vaccinati fino a 11 anni di età che accompagnano uno o due genitori vaccinati devono sottoporsi al test PCR.

- Sono esenti dalla quarantena.

- In aggiunta, i passeggeri i passeggeri vaccinati con Sinopharm, Sinovac, Sputnik V o Covaxin devono effettuare un test sierologico per il rilevamento degli anticorpi nei 30 giorni antecedenti l’arrivo in Qatar. Qualora non sia possibile effettuare il test nel Paese di partenza, è prevista la quarantena domiciliare obbligatoria per 7 giorni.

B - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO IN QATAR NON VACCINATI O CHE NON HANNO COMPLETATO IL REGOLARE CICLO VACCINALE
- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar.

- Devono sottoporsi ad una periodo di isolamento domiciliare di 7 giorni.

- Devono sottoporsi a test PCR al 6 giorno in cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato.

C – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO VACCINATI CON VACCINO RICONOSCIUTO IN QATAR O APPROVATI A DETERMINATE CONDIZIONI

- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar. I minori non vaccinati fino a 11 anni di età che accompagnano uno o due genitori vaccinati devono sottoporsi al test PCR.

- Devono sottostare all'obbligo di isolamento di 2 giorni in un Covid hotel.

- Devono sottoporsi ad un PCR test nell’hotel dove svolgono l’isolamento.

- In aggiunta, i passeggeri i passeggeri vaccinati con Sinopharm, Sinovac, Sputnik V o Covaxin devono effettuare un test sierologico per il rilevamento degli anticorpi nei 30 giorni antecedenti l’arrivo in Qatar. Qualora non sia possibile effettuare il test nel Paese di partenza, è prevista la quarantena domiciliare obbligatoria per 7 giorni.

D – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO, NON VACCINATI CON VACCINO RICONOSCIUTO IN QATAR O CHE NON HANNO COMPLETATO IL CICLO VACCINALE

- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar (tutte le fasce d'età).

- Devono sottostare all'obbligo di isolamento di 7 giorni:

- domiciliare, se parenti di primo grado di un residente titolare di permesso di soggiorno in Qatar (inclusi figli sotto i 18 anni di età), in possesso di “family visa”.

- in Covid hotel, negli altri casi di parentela o se si trovano in Qatar con visto per turismo/affari.

- Devono sottoporsi a test PCR presso cliniche pubbliche (Primary Health Care Centre) o private, in entrambi i casi con costi a carico dell’interessato.

3. PARTENZE DA PAESI IN EXCEPTIONAL RED LIST

A - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO IN QATAR VACCINATI CON VACCINO RICOSCIUTO IN QATAR O CHE HANNO CONTRATTO IL COVID-19 IN QATAR CON CERTIFICAZIONE MEDICA LOCALE.

- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar (obbligo vigente per tutte le fasce di età inclusi i minori)

- Obbligo di isolamento di 2 giorni in Covid hotel(obbligo vigente per tutte le fasce di età inclusi i minori) I minori di anni 12 non vaccinati sono autorizzati all’ingresso solo se viaggiano con famigliari vaccinati e sono sottoposti al medesimo obbligo di isolamento.

- Devono sottoporsi a PCR test nel primo giorno di permanenza nel Covid hotel.

B - TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO IN QATAR NON VACCINATI O CHE NON HANNO COMPLETATO IL REGOLARE CICLO VACCINALE
- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar (obbligo vigente per tutte le fasce di età inclusi i minori).
- Devono sottoporsi ad una periodo di isolamento di 7 giorni in Covid hotel.
- Devono sottoporsi a test PCR al 6 giorno.

C – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO VACCINATI CON VACCINO RICONOSCIUTO IN QATAR

- Devono sottoporsi, prima della partenza, a test PCR entro le 72 ore dall’arrivo in Qatar. (obbligo vigente per tutte le fasce di età inclusi i minori). - Obbligo di isolamento di 2 giorni in Covid hotel.

- Devono sottoporsi a test PCR nel primo giorno di permanenza nel Covid hotel.

D – TEMPORANEI IN VISITA FAMILIARE, BUSINESS E TURISMO, NON VACCINATI CON VACCINO RICONOSCIUTO IN QATAR O CHE NON HANNO COMPLETATO IL CICLO VACCINALE.

L’ingresso in Qatar NON è consentito.

Si informa che, per tutte le categorie sopraelencate, all’arrivo all’aeroporto di Doha le Autorità sanitarie locali si riservano la possibilità di sottoporre a campione a test PCR a mezzo tampone specialmente (ma non esclusivamente) coloro che manifestano sintomi da Covid-19 e coloro che provengono da Paesi con elevato numero di infezioni.
Tutti coloro che transitano all’aeroporto di Doha hanno l’obbligo di avere un PCR test negativo pre-partenza se richiesto dal Paese di destinazione finale del passeggero. Sono previsti controlli sanitari a campione, cui non ci si può rifiutare di sottoporsi.
Per ulteriori informazioni di viaggio si prega di consultare direttamente il sito internet di Qatar Airways: https://www.qatarairways.com/en/travel-alerts/requirements.html 

 

 


499