Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

MOBILITA’ DA/PER IL QATAR

Data:

07/05/2021


MOBILITA’ DA/PER IL QATAR

MISURE IN USCITA DAL QATAR:

Non sussistono restrizioni all’uscita dal Qatar di cittadini stranieri, che rimane sempre possibile.

FOCUS INGRESSI NEL TERRITORIO NAZIONALE ITALIANO PER CHI PROVIENE DAL QATAR (CATEGORIE CONSENTITE)

Con Ordinanza del Ministro della Salute italiano del 16 aprile 2021, la cui validità è stata prorogata al 15 maggio 2021 dall'Ordinanza del 29 aprile 2021, sono stati in particolar modo disposti:

- l’obbligo, a partire dal 19 aprile, per chi faccia ingresso nel territorio nazionale italiano dal Qatar di sottoporsi a test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, nelle 48 ore precedenti all’ingresso. Il certificato di negatività dovrà essere esibito al vettore aereo in partenza da Doha. Si ricorda che i test e la certificazione di viaggio idonea può essere rilasciata solo dalle cliniche private autorizzate dal Ministero della Salute Pubblica del Qatar, a spese del viaggiatore stesso al costo di 300 QAR. Elenco delle cliniche autorizzate in Qatar.

- l’obbligo, a partire dal 18 aprile, per chi faccia ingresso nel territorio nazionale italiano dal Qatar di osservare un periodo di quarantena domiciliare di 10 giorni, e di sottoporsi a test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al termine di tale periodo;

- l’obbligo, per chi faccia ingresso nel territorio nazionale italiano dall'estero di compilare un modulo di localizzazione in formato digitale, sulla base delle indicazioni di apposita circolare della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute.

Non sono previste al momento esenzioni della quarantena in Italia per coloro che, già vaccinati in Qatar, facciano ingresso nel territorio nazionale italiano.

Si invitano i connazionali ad approfondire la normativa relativa agli ingressi nel terriorio nazionale italiano con congruo anticipo prima di mettersi in viaggio dall'estero, verificando i requisiti per eventuali deroghe ed esenzioni a test e quarantene, e informandosi in particolar modo ai seguenti link:

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale 

https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html

Ministero della Salute

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5411&area=nuovoCoronavirus&menu=vuoto

Viaggiare Sicuri

http://www.viaggiaresicuri.it/

MISURE IN INGRESSO IN QATAR:

La possibilità di ingresso nel Paese è consentita unicamente ai cittadini stranieri titolari di permesso di soggiorno in Qatar. Rimane invece precluso l’ingresso in Qatar ai visitatori temporanei per turismo o affari. Sono sempre consentite le partenze in uscita.

L’ingresso in Qatar dei titolari di permesso di soggiorno dopo aver trascorso un periodo all’estero è sottoposto ad autorizzazione da parte delle Autorità locali. Tale autorizzazione potrà essere ottenuta dopo la partenza dal Qatar sul sito del Ministero dell’Interno del Qatar al seguente link https://portal.moi.gov.qa/wps/portal/MOIInternet/services/inquiries/exitservices/.

Il periodo di quarantena all’arrivo in Qatar è di 1 settimana. Il Qatar ha pubblicato una lista di paesi considerati a basso rischio inseriti in una lista denominata “COVID-19 Green List”, che viene aggiornata periodicamente ed è consultabile al seguente link: https://covid19.moph.gov.qa/EN/Pages/Countries-Classified-Low-Risk-of-COVID-19.aspx. Per chi viaggia dai Paesi inclusi nella lista è previsto l’isolamento domiciliare di 1 settimana, mentre per chi proviene da Paesi esclusi dalla lista – tra cui l’Italia – è prevista una quarantena di 1 settimana in un Covid hotel a proprie spese.

I cittadini stranieri residenti in Qatar (titolari di permesso di soggiorno qatarino) che si trovano all'estero hanno l’obbligo di presentare all'imbarco dei voli in partenza per il Qatar la certificazione di essersi sottoposti a test molecolare PCR a mezzo tampone, con risultato negativo, nelle 72 ore antecedenti all'arrivo a Doha. Tale disposizione è prevista anche per coloro che hanno completato la vaccinazione anti Covid-19 in Qatar o all'estero. I test rapidi non sono accettati. I test dovranno essere effettuati in cliniche e centri ufficialmente riconosciuti dal Ministero della Salute del Paese estero di partenza. Per evitare inconvenienti, si suggerisce di richiedere ai centri riconosciuti il rilascio della certificazione in lingua inglese. Le Autorità sanitarie si riservano la possibilità di sottoporre a test PCR a mezzo tampone all’arrivo all’aeroporto di Doha coloro che manifestano sintomi da Covid-19, coloro che provengono da Paesi con elevato numero di infezioni o a campione.

1. Titolari di permesso di soggiorno provenienti da paesi a “basso rischio” - Isolamento domiciliare di 7 giorni.

I titolari di permesso di soggiorno sono tenuti a presentare all’imbarco la certificazione di essersi sottoposti a test PCR a mezzo tampone, con esito negativo, nelle 72 ore precedenti all’arrivo in Qatar e a sottoscrivere all’arrivo all’aeroporto di Doha un impegno formale a rispettare la quarantena presso la propria abitazione per una settimana. E’ obbligatorio avere sul proprio cellullare l’app Ehteraz per il monitoraggio di spostamenti e contatti. All’aeroporto di Doha lo status dell’app Ehteraz diventa giallo, segno che il periodo di quarantena è iniziato. Al sesto giorno di isolamento domiciliare, l’interessato è sottoposto ad un secondo tampone. In caso di esito negativo, termina il periodo di quarantena e lo status dell’app Ehteraz diventa verde, mentre a fronte di risultato positivo, lo status dell’app diventa rosso e l’interessato viene trasferito in strutture sanitarie.

2. Titolari di permesso di soggiorno provenienti da paesi NON inclusi nella lista dei paesi a basso rischio - Quarantena di 7 giorni in Covid hotel (PROVENIENZE DALL’ITALIA).

I titolari di permesso di soggiorno sono tenuti a presentare all’imbarco la certificazione di essersi sottoposti a test PCR a mezzo tampone, con esito negativo, nelle 72 ore precedenti all’arrivo in Qatar e a sottoscrivere all’aeroporto di Doha l’impegno al rispetto delle misure di quarantena. E’ obbligatorio avere sul proprio cellullare l’app Ehteraz per il monitoraggio di spostamenti e contatti. All’aeroporto di Doha lo stato dell’app Ehteraz diventa giallo, segno che ha inizio il periodo di quarantena. L’isolamento deve essere effettuato obbligatoriamente in un Covid hotel a proprie spese. La prenotazione dell’hotel deve essere effettuata prima della partenza e attraverso il sito “Discover Qatar" consultabile al seguente link https://www.discoverqatar.qa/welcome-home/. Al sesto giorno di isolamento in hotel, è previsto un secondo tampone. In caso di esito negativo, lo status dell’app Ehteraz tornerà verde dopo aver completato il 7 giorno di quarantena. A fronte di risultato positivo, lo status dell’app diventa rosso e l’interessato viene trasferito in strutture sanitarie.

ESENZIONE DELLA QUARANTENA

E' prevista l'esenzione della quarantena di 7 giorni al rientro dall'estero per i titolari di permesso di soggiorno vaccinati in Qatar, dopo che siano trascorsi 14 giorni dalla data di somministrazione della seconda dose (Pfizer/BioNTech, Moderna e AstraZeneca) o dose unica (Johnson & Johnson) del vaccino e per un periodo complessivo di ulteriori sei mesi.
Sono inoltre riconosciuti ai residenti in Qatar i vaccini Pfizer/BioNTech, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson inoculati all'estero, una volta superati 14 giorni dalla seconda dose (Pfizer/BioNTech, Moderna e AstraZeneca) o dose unica (Johnson & Johnson), sulla base di un certificato che indichi l’identità della persona (generalità corrispondenti ai documenti), il tipo di vaccino e il numero di serie, la data di somministrazione, nonché' logo o timbro del centro vaccinale. Le Autorità locali si riservano la possibilità di contattare l'Ambasciata o le Autorità del Paese dove il vaccino è stato somministrato. Rimane l'obbligo di tampone negativo. Nel caso in cui non siano trascorsi 14 giorni dalla somministrazione della seconda dose o dose unica, i residenti dovranno trascorrere 7 giorni in isolamento domiciliare o i restanti giorni per completare il periodo prescritto di 14 giorni.Per maggiori informazioni consultare il seguente link: https://covid19.moph.gov.qa/EN/Covid19-Vaccine/Pages/vaccination-abroad.aspx.

Sono esenti dalla quarantena all’ingresso in Qatar dall'estero, i titolari di permesso di soggiorno guariti dal Covid-19, con comprovata certificazione medica. Tale esenzione, valida per 6 mesi, si applica solo nei casi di infezione avvenuti in Qatar senza lo sviluppo dei sintomi da Covid-19. Vale comunque l'obbligo di presentare all'imbarco dei voli in partenza per il Qatar la certificazione di essersi sottoposti a test PCR a mezzo tampone, con risultato negativo, nelle 72 ore antecedenti all'arrivo all'aeroporto di Doha.

ESENZIONE DELLA QUARANTENA IN COVID HOTEL CON OBBLIGO DI ISOLAMENTO DOMICILIARE

Alle seguenti categorie di titolari di permesso di soggiorno è consentito l'isolamento domiciliare di 7 giorni all'ingresso in Qatar, anche se non vaccinati e provenienti da Paesi non inclusi nella Green List:

- minori, qualora rientrino nel Paese accompagnati da genitori che abbiano completato la vaccinazione e superato i 14 giorni dalla seconda dose o dose unica;
- individui a partire dai 75 anni di età in su;
- donne in stato di gravidanza che viaggiano con marito o parente vaccinato;
- madri in allattamento e i loro bambini di età non superiore ai 2 anni che viaggiano con marito o parente vaccinato.

Vale comunque l'obbligo di presentare all'imbarco dei voli in partenza per il Qatar la certificazione di essersi sottoposti a test PCR a mezzo tampone, con risultato negativo, nelle 72 ore antecedenti all'arrivo in Qatar. All’aeroporto di Doha dovranno sottoscrivere l’impegno al rispetto delle misure di quarantena. Al sesto giorno è previsto un PCR test a mezzo tampone.

QATAR AIRWAYS

La compagnia aerea ha introdotto l'obbligo di presentazione al check-in di un certificato di esito negativo al test COVID-19 RT-PCR per i passeggeri a seconda della loro provenienza, transito o di destinazione finale. Le informazioni possono essere reperite sul sito della compagnia al seguente link https://www.qatarairways.com/en/travel-alerts/requirements.html.

Tutti coloro che transitano per l’aeroporto di Doha hanno l’obbligo di avere un PCR test negativo pre-partenza.


499