Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Contributi per visite di ricercatori, docenti, esperti, personalità della cultura e operatori culturali. Procedura per richiedenti stranieri.

Data:

21/03/2021


Contributi per visite di ricercatori, docenti, esperti, personalità della cultura e operatori culturali. Procedura per richiedenti stranieri.

Ricercatori, docenti, esperti, personalità della cultura e operatori culturali stranieri invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali italiane per ragioni di studio o di ricerca possono richiedere al MAECI un contributo economico consistente nella copertura parziale delle spese di soggiorno, erogato in forma forfettaria.

A chi inviare la domanda?

I cittadini stranieri residenti in Qatar che intendono usufruire del contributo inoltrano una domanda all’Ambasciata d'Italia a Doha.

Quali documenti deve includere la domanda?

La domanda di richiesta del contributo può essere inviata prima o dopo aver svolto la missione. La domanda deve includere i seguenti documenti:

All. 1 - Dichiarazione sostitutiva di certificazione (v. sotto)

All. 2 - Lettera dell’istituzione universitaria o culturale italiana con cui si è stati invitati a soggiornare in Italia

All. 3 - Lettera di accettazione dell’invito

All. 4 - Curriculum vitae

All. 5 - Copia di un documento di identità in corso di validità

All. 6 - Informativa sul trattamento dei dati personali firmata per accettazione (v. sotto)

All. 7 - Eventuale ulteriore documentazione utile

All. 8 - Modulo contenente i dati anagrafici e le coordinate bancarie del beneficiario, da redigere e inviare esclusivamente in formato Word. Non saranno accettati documenti salvati in altri formati (v. sotto)

Qual è l’iter di approvazione della domanda?

L'Ambasciata è chiamata ad esprimere parere favorevole o contrario all'erogazione del contributo e ne dà conferma al richiedente notificando la trasmissione della domanda al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale oppure il rigetto. Il Ministero può confermare la valutazione espressa dall'Ambasciata oppure deciderne il rigetto.

A quanto ammonta il contributo?

Il contributo corrisponde a una somma forfettaria e onnicomprensiva, calcolata come segue:

· per i primi sei giorni, 120 euro al giorno;

· per il settimo e l’ottavo giorno, 93 euro al giorno.

Allegati 1, 6 e 8: modelli

Non è previsto finanziamento oltre all’ottavo giorno. La somma erogabile a favore di un singolo beneficiario non può superare i 906 euro. Ai fini del conteggio, sono da includere solo i giorni di effettivo svolgimento di attività culturali e/o di ricerca. Alla luce della disponibilità di fondi, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale può decidere l’erogazione di contributi per un numero inferiore di giorni rispetto a quelli richiesti nella domanda.

Come viene erogato il contributo?

I contributi a favore di beneficiari stranieri saranno erogati dal Ministero per il tramite dell'Ambasciata.

È necessario redigere una relazione finale?

Sì, i cittadini stranieri beneficiari del contributo dovranno inviare all'Ambasciata a cui hanno presentato la domanda una relazione sull’attività svolta nel corso della missione. La relazione va inviata entro trenta giorni dalla fine della missione.


554