Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CONCORSO PER GIOVANI ARTISTI ITALIANI ALL'ESTERO: SECONDA EDIZIONE DI “VIVO D'ARTE – ARTI PERFORMATIVE”

Data:

16/02/2020


CONCORSO PER GIOVANI ARTISTI ITALIANI ALL'ESTERO: SECONDA EDIZIONE DI “VIVO D'ARTE – ARTI PERFORMATIVE”

Al via la seconda edizione di “Vivo d’Arte”, concorso-premio annuale per giovani artisti italiani al di sotto di 36 anni residenti stabilmente all’estero da almeno un anno, bandito dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa e la partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), Direzione Generale Spettacolo.

Il successo della prima edizione ha confermato l’iniziativa come eccellente strumento per valorizzare la creatività e il talento dei nostri giovani connazionali residenti all’estero e per favorire l’integrazione e la contaminazione tra culture differenti.

Il premio sarà articolato anche quest'anno in due sezioni: una dedicata alle arti performative (musica, teatro, danza contemporanea), l'altra alle arti visive (arti figurative, scultura, video arte), ciascuna delle quali vedrà questo Ministero affiancato da un partner: Fondazione Romaeuropa per la sezione Arti Performative e Museo d'Arte Moderna di Bologna (MAMbo) per la sezione arti visive.

Per scoprire le modalità di partecipazione, si prega di consultare il seguente Bando di concorso.

LA SCADENZA PER L’INVIO DEL PROGETTO È FISSATA AL 31 MARZO 2020 (ALLE 23:59 ORA ITALIANA).

Come per la prima edizione, il progetto vincitore sarà rappresentato a Roma, il 21 ottobre 2020, nell'ambito della prossima edizione del Romaeuropa Festival.

Il Premio prevede la copertura delle spese relative alla creazione e produzione dello spettacolo vincitore, dietro presentazione di un budget–costi, fino a un massimo di 10 mila euro lordi. Inoltre, sono compresi cachet, spese di viaggi, ospitalità, trasporti, per diem e diritto d’autore e musicale alla SIAE secondo i massimali come stabilito da bando. Sarà messa a disposizione del vincitore la sala Teatro Due della Pelanda, la fornitura dell’equipaggiamento scenotecnico, illuminotecnico, fonico e vario insieme al personale tecnico.

Al bando della sezione "Arti performative" seguirà nei prossimi mesi il lancio della seconda edizione di "Vivo d'Arte - Arti visive", che offrirà al vincitore l'opportunità di svolgere una residenza artistica presso il prestigioso Museo d'Arte Moderna di Bologna (MAMbo), partner dell'iniziativa.


438