Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Coldiretti e Filiera Agricola Italiana in visita ufficiale in Qatar

Data:

09/07/2018


Coldiretti e Filiera Agricola Italiana in visita ufficiale in Qatar

(Doha, 9 luglio 2018) Inizia oggi a Doha una visita di due giorni di una delegazione ufficiale di Coldiretti e di Filiera Agricola Italiana Spa, organizzata grazie al supporto e in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia in Qatar e l’Ufficio locale dell’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Coldiretti è la principale organizzazione e istituzione agricola per numero di associati in Italia e in Europa, con 400.000 fattorie e 1.600.000 produttori. Coldiretti supervisiona, controlla e sostiene l’intera filiera agricola italiana e la sua produzione attraverso 20 Federazioni Regionali, 97 Federazioni cittadine, 802 Uffici locali e 5.668 Dipartimenti territoriali.
La produzione agricola del Paese rappresenta annualmente un valore di 274 miliardi di euro con un export di 38 miliardi.

Filiera Agricola Italiana Spa è la compagnia commerciale di Coldiretti e attraverso il suo marchio sviluppa progetti commerciali e certifica i prodotti 100% italiani.
Il suo marchio garantisce i valori dell’agricoltura e promuove un modello etico di management dell’intera catena della produzione agricola, secondo i più alti livelli qualitativi, dalla materia grezza ai prodotti finali.

La delegazione ufficiale in Qatar è guidata dal Presidente Nazionale di Coldiretti, Roberto Moncalvo, e dal Presidente Nazionale di Filiera Agricola Italiana, Ettore Prandini, e include alcuni fra i maggiori esponenti della filiera di produzione agricola in Italia. Nel corso della visita sono previsti incontri con le principali Autorità qatarine, con istituzioni pubbliche e aziende private al fine di rafforzare la cooperazione fra Italia e Qatar nel settore agricolo e per offrire a Doha un significativo sostegno alla sua catena di distribuzione dei prodotti agricoli.


283