This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Misure adottate in Qatar

Date:

10/04/2021


Misure adottate in Qatar

DISPOSIZIONI DELLE AUTORITÀ DEL QATAR IN RELAZIONE ALL’EMERGENZA SANITARIA COVID-19

Una guida dettagliata di tutte le misure in vigore è pubblicata sul sito del Ministero della Salute del Qatar ai seguenti link:

https://covid19.moph.gov.qa/EN/Precautions-for-lifting-restrictions/Pages/default.aspx

A partire dal 12 luglio 2021 è prevista la mobilità in ingresso dei cittadini stranieri non residenti (visite famigliari, affari e turismo) vaccinati con un vaccino riconosciuto in Qatar, una volta trascorsi 14 giorni dalla seconda dose (Pfizer BioNTech, Moderna e Oxford-Astrazeneca) o dalla dose unica (Janssen/Johnson&Johnson). A partire da quel momento il vaccino è valido 12 mesi. I vaccini Sinopharm, Sinovac e Sputnik V (due dosi) sono accettati solo sulla base dell’esito di un test sierologico che rilevi la presenza di anticorpi. Sono invece pienamente riconosciuti nel caso in cui alle due dosi abbia fatto seguito una terza dose di vaccino Pfizer o Moderna.

Il certificato vaccinale deve specificare l’identità della persona (generalità corrispondenti al passaporto), il tipo di vaccino e il numero di serie, la data di somministrazione, logo e timbro dell’autorità competente. Per maggiori informazioni si rimanda alla sezione: “Mobilità da/per il Qatar”.

Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle misure disposte dalle Autorità del Qatar che prevedono, in caso di violazione, l'applicazione delle sanzioni previste dal Decreto Legge No. (17) del 1990 relativo alla prevenzione delle malattie infettive: sanzioni penali quali l'arresto fino a tre anni e sanzioni di tipo pecuniario, fino a 200.000 Rial del Qatar.

Sul territorio nazionale del Qatar permangono in particolar modo gli obblighi di:

• indossare sempre la mascherina nei luoghi pubblici al chiuso;

• osservare il divieto di assembramento;

• installare l’App Ehteraz.

L’effettiva installazione dell’App e lo status “verde” sono verificati come requisiti obbligatori per l’ingresso della maggior parte dei supermercati, banche e altri luoghi pubblici. L’App può essere scaricata su Apple Store o Google Playstore ed è collegata al database del Ministero della Salute del Qatar. Attraverso l’utilizzo di tecnologia GPS e Bluetooth l’App rileva il rischio di entrare in contatto con un soggetto positivo o a rischio e consente di monitorare il rispetto dell’obbligo di quarantena da parte dei soggetti che vi sono sottoposti. Deve essere utilizzata una SIM locale (Ooredu o Vodafone) o internazionale. Dopo l’inserimento dei dati personali, l’App fornisce automaticamente un codice QR che mostra lo stato di salute secondo una scala di diversi colori:

  • rosso, per coloro che sono risultati positivi al tampone;
  • giallo, per persone sottoposte all'obbligo di quarantena;
  • grigio, per persone che mostrano sintomi sospetti o sono stati in contatto con individui positivi ma non sono stati sottoposti a tampone;
  • verde, per soggetti che non mostrano sintomi o sono stati sottoposti a tampone risultato negativo;
  • cornice oro attorno al colore verde e timbro, per soggetti vaccinati.

Eventuali problematiche tecniche registrate da alcuni utenti potrebbero derivare dalla presenza, sullo smartphone, della App VPN. I tecnici del Ministero dell’Interno del Qatar suggeriscono, in tal caso, di disinstallare entrambe le App e re-installare prima Ehteraz. Per assistenza è attivo il numero 109.


462